Loading posts...

Atletica, Fastweb Cup: Tortu da sogno, 9.97 ventoso a Rieti

Filippo Tortu riparte alla grande. Dopo aver battuto lo storico record di Mennea, nel giugno del 2018, la stella dell’atletica leggera italiana stupisce ancora all’esordio stagionale sui 100 metri con un 9.97 che non può essere registrato come record italiano per il troppo vento a favore (+2,4) ma che dimostra ancora una volta il valore assoluto del talento lombardo. A Rieti per la prima edizione della Fastweb Cup, Tortu ha agevolmente superato la batteria con il primo tempo (10.08) per poi migliorarsi in finale dove ha battuto il canadese Aaron Brown di tre centesimi. “È fantastico, non potevo chiedere esordio migliore – ha commentato a fine gara – C’è stato il vento purtroppo, ma qui correvo contro uno dei velocisti più forti al mondo, dopo i primi 50 metri ho pensato solo a correre rilassato e il tempo è arrivato. Voglio far diventare l’atletica più grande possibile e questa gara la dedico a mio fratello Giacomo, che mi ha aiutato molto negli allenamenti e in tutto il resto”.

Una prova eccellente per un ragazzo che il prossimo 15 giugno compirà 21 anni e che, al netto degli ampi margini di miglioramento, rappresenta già un traino per tutto il movimento italiano. Lo dimostrano gli spalti pieni di Rieti ma soprattutto i risultati di un talento che sarà tra i protagonisti della spedizione italiana ai Giochi di Tokyo 2020. Nelle altre gare di giornata, ottime le prove di Davide Re (Fiamme Gialle) nei 400 metri, primo con 45.51, e Maria Benedicta Chigbolu (Esercito) che ha terminato la stessa distanza in 51.86, a 19 centesimi dal primato personale.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites