Loading posts...

Ciclismo, Tour of the Alps: numero di Masnada

Una prima volta indimenticabile. Fausto Masnada (Androni Giocattoli) vince la terza tappa del Tour of the Alps anticipando Tao Geoghegan Hart (Sky) e Rafal Majka (Bora) sul traguardo di Baselga di Pinè. Il bergamasco festeggia il primo successo in Italia tra i professionisti grazie a uno scatto a due chilometri dalla fine che ha lasciato sul sellino tutti i migliori in gara: da Nibali a Froome e Sivakov, ancora leader della classifica generale con otto secondi sul ceco Jan Hirt e 23 su Mattia Cattaneo. Una vittoria di grande livello per Masnada che fa felice anche la “sua” Androni Giocattoli, già protagonista nelle prime due tappe e in lotta con la KTM Neri Selle per il comando della Ciclismo Cup, torneo che racchiude le maggiori gare nazionali, escluse le grandi classiche, e assegna il titolo di Campione d’Italia a fine stagione.

Fa festa il direttore generale della squadra Gianni Savio, così come i tifosi di Vincenzo Nibali. Continua l’eccellente Tour of the Alps della Squalo, sempre tra i migliori nelle prime tre tappe e con continui attacchi a dimostrazione dell’ottima forma in vista del Giro d’Italia. L’ultimo sulla salita verso Baselga di Pinè per rispondere all’azione di Majka, un altro potenziale vincitore della Corsa Rosa. Segnali positivi che confermano mente lucida e gambe pronte alle tre settimane di quello che potrebbe essere il terzo Giro nel palmares del siciliano. Meno brillante Froome che, negli ultimi chilometri, si è messo spesso a disposizione di Sivakov per trainare il gruppo dei migliori lontano dagli inseguitori. Come ampiamente dichiarato, il britannico punta a conquistare il quinto Tour de France di una carriera già fenomenale e l’ex Giro del Trentino rappresenta poco più di una buona palestra per alzare l’asticella della preparazione.

Domani, giovedì 25 aprile, la penultima tappa del Tour of the Alps: 134 chilometri da Baselga di Pinè a Cles con protagonista la Forcella di Brez, gran premio della montagna di prima classe, dove si farà sicuramente selezione, e il Passo Predaia prima della lunga discesa verso il traguardo. Una tappa perfetta per le caratteristiche di Nibali che potrebbe provare una fuga in salita per conquistare la maglia ciclamino (diretta dalle 14:00 su PMGSport).

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites