Loading posts...

Calcio a 5, Serie A: corrono ancora le prime quattro

Sempre più sole. Le quattro battistrada Pesaro, Acqua&Sapone, Rieti e Came non conoscono sconfitta e, con il secondo stop di fila della Sandro Abate, staccano ancora il resto del gruppo. Sono dieci, adesso, i punti di vantaggio dell’Italservice su Avellino cade, contro ogni pronostico, cade in casa di Latina, ultima in classifica e in caduta libera da mesi. Grazie a questi tre insperati punti e alla sconfitta delle altre sfidanti per non retrocedere, i laziali si portano in zona playout, a ridosso dell’Italian Coffee, e riaccendono le speranze salvezza. Per i playoff, la Signor Prestito batte Mantova nello scontro diretto e si riprende l’ottavo posto, mentre finisce in pareggio tra Feldi e Catania.

ITALSERVICE PESARO – REAL ARZIGNANO 7-1

Qualche minuto per concedersi uno spavento, poi tutto torna nella norma. A Pesaro, è l’Arzignano ad andare in vantaggio, con Morillo, mantenendo l’1-0 fino a metà primo tempo, ma all’intervallo l’Italerservice ha già ribaltato il risultato con i soliti Marcelinho e Borruto. La ripresa è un massacro: Canal, De Oliveira, Salas, ancora  Borruto e Honorio seppelliscono l’Arzignano che subisce un’altra sconfitta e sprofonda al penultimo posto.

ACQUA&SAPONE – CYBERTEL ANIENE 6-1

Otto gol subiti, 41 segnati e 27 punti conquistati: è un’Acqua&Sapone da record. Registrata la difesa dopo i tanti problemi avuti a inizio stagione, gli abruzzesi hanno vinto nove partite consecutive e sembrano davvero inarrestabili. Anche la Cybertel Aniene, che veniva dalla prima, storica vittoria in campionato, con ben nove reti segnate, si deve inchinare alla squadra seconda in classifica che chiude il primo tempo in vantaggio per 2-1, grazie ai gol Avellino e Murilo che rispondono al solito Villalva, e si scatena nella ripresa realizzando altre quattro reti.

REAL RIETI – CDM FUTSAL GENOVA 7-5

Le prova tutte per farsi male, il Real Rieti, ma alla fine porta comunque a casa l’intera posta contro il Genova. I laziali vanno sotto per 1-0, ma rispondono subito, segnando quattro gol in meno di due minuti e al 17′ è già 6-1 per i padroni di casa. Il CDM Futsal, però, non ci sta e, tra fine primo tempo e inizio ripresa si scatena con Zanella e Juanillo, che realizzano una doppietta a testa. Solo Jelovcic (tripletta per lui) segna per Rieti in un secondo tempo complicatissimo, ma la rete del numero 19 basta ai padroni di casa per mantenere a una breve, ma sufficiente, distanza Genova.

CAME DOSSON – ITALIAN COFFEE PETRARCA 5-3

Una doppietta di Murilo Schiochet regala il derby veneto alla Came Dosson. Dopo un primo tempo dominato, ma chiuso solo sul 2-0, i padroni di casa rischiano di vanificare nella ripresa quanto di buono fatto a inizio partita. È proprio la Came a trovare il primo gol anche del secondo tempo, grazie a Igor, ma poi il Petrarca si risveglia e, passo dopo passo, si riporta sotto fino a trovare il pareggio. Sul 3-3 i padroni di casa si riprendono e ricominciano ad attaccare con insistenza. Dopo qualche minuto di assedio è Murilo, già in gol in precedenza, a riportare avanti la Came, prima, e, con l’Italian Coffee sbilanciata in attacco, a chiudere l’incontro, poi.

LYNX LATINA – SANDRO ABATE AVELLINO

Sorpresa delle sorprese al PalaBianchini: la Sandro Abate, una delle squadre più forti del campionato, cade in casa del Latina, ultimo in classifica e con una rosa ridotta all’osso. Sembravano aver ormai abbandonato ogni speranza i ragazzi di mister Nitti, che nell’ultima giornata ne avevano presi addirittura nove dalla Cybertel Aniene. Ragazzi nel vero senso della parole, perché la formazione laziale ormai è piena giovani e giovanissimi. Inaspettata questa seconda sconfitta di fila della Sandro Abate, che fino al derby con la Feldi Eboli era in serie positiva da nove giornate e adesso perde ancora punti dalle prime della classe. Dopo un primo tempo senza gol, a portarsi in vantaggio è proprio Avellino, con Fabiano, ma la Lynx tiene duro e prima con Greco, poi con Jander, nel finale, recupera e chiude l’incontro, portandosi al limite della zona salvezza.

FELDI EBOLI – META CATANIA 2-2

Un punto che non serve a nessuno. Nel 18° turno Eboli e Catania si fanno male a vicenda e sono protagoniste dell’unico pareggio di giornata, perdendo ancora terreno dalle prime posizioni. Apre le reti Eboli, che nel primo tempo va avanti con Romano, dopo poco più di un minuto. La rete segnata così presto dai campani sembra presagire una serata ricca di gol, ma non è così. Il vantaggio dura un tempo intero, prima che Catania risponda a inizio ripresa, con Juan Salas. Eboli torna sopra nel risultato grazie alla prima rete stagionale di Ercolessi, ma la Meta replica ancora, questa volta con Dalcin che fissa il punteggio sul 2-2 finale. Con questo pareggio le due formazioni restano in sesta e settima posizione, tutt’altro che sicure di accedere ai playoff.

SIGNOR PRESTITO CMB – KAOS MANTOVA 5-3

Sprazzi della vera Signor Prestito. La squadra che ha stupito tutti nella prima metà di campionato ritrova se stessa e conquista la seconda vittoria consecutiva. Nello scontro-playoff con Mantova, i lucani passano per 5-3 e si riprendono l’ottavo posto, scavalcando proprio il Kaos. La Signor Prestito soffre per buona parte del primo tempo, con gli ospiti che si portano subito in vantaggio e restano avanti quasi un quarto d’ora. Poi ci pensano Sanchez e Zancanaro, neanche a dirlo, a riportare sopra nel punteggio i lucani prima dell’intervallo. I due sono protagonisti anche nella ripresa con altre tre reti che permettono alla Signor Prestito di prendersi il successo, nonostante un tentativo di rientro del Kaos, che ormai non sa più vincere: sono quattro le sconfitte di fila per i mantovani.

TODIS LIDO DI OSTIA – COLORMAX PESCARA 5-6

Fuochi d’artificio al Pala Di Fiore. La Colormax Pescara si prende tre punti importantissimi contro il Lido di Ostia vincendo per 6-5, nel finale, una partita ricca di gol, spettacolo e ribaltamenti di risultato. Parte forte la Todis, andando in vantaggio dopo poco più di un minuto, con Rocha, ma Pescara risponde con Houenou e Dall’Onder. Poi è ancora Lido di Ostia: Rocha e Gattarelli portano il risultato sul 3-2, ma sempre Dall’Onder pareggia prima della sirena. Nel secondo tempo, botta e risposta tra Ferraioli e Motta prima che si scateni l’eterno Dudù Morgado, con una doppietta che vanifica la rete allo scadere di Rocha e regala la vittoria alla Colormax.

I risultati del 18° turno:

Italservice Pesaro – Real Arzignano 7-1

Acqua&Sapone Unigross – Cybertel Aniene 6-1

Real Rieti – CDM Futsal Genova 7-5

Came Dosson – Italian Coffee Petrarca 5-3

Lynx Latina – Sandro Abate Avellino 2-1

Feldi Eboli – Meta Catania Bricocity 2-2

Signor Prestito CMB – Kaos Mantova 5-3

Todis Lido di Ostia – Colormax Pescara 5-6

La classifica: Pesaro 45, Acqua&Sapone 44, Rieti 41, Dosson 39, Avellino 35, Eboli 30, Catania 29, CMB 28, Mantova 26, Pescara 22, Petrarca 15, Latina 12, Genova 11, Aniene 10, Arzignano 10, Lido di Ostia 9.

Nicola Petricca

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites